Una “fase 2” della sicurezza in azienda e nei cantieri

Il gruppo di lavoro Sicurezza della Federazione degli Ordini degli Ingegneri del Veneto è composto da colleghi esperti di sicurezza nei luoghi di lavoro, nominati dai 7 Ordini provinciali degli Ingegneri.

L’esperienza della fase emergenziale ci porta a proporre l’avvio di una fase 2 per tutta la gestione della sicurezza nelle aziende e nei cantieri, che possa conciliare l’esigenza primaria della sicurezza con le esigenze produttive del territorio. Così facendo possiamo capitalizzare le esperienze positive maturate in questo periodo di emergenza che hanno confermato che il “Rischio zero non esiste”,ma che è necessario creare un’organizzazione efficace della sicurezza per ridurre i rischi per i lavoratori.

La proposta è di redigere “Indicazioni operative regionali, finalizzate a supportare tutte le attività produttive con misure per la tutela della sicurezza e della salute negli ambienti di lavoro”, in analogia a quanto sviluppato dalla Regione Veneto per l’emergenza Covid-19, raccogliendo soluzioni tecniche concretamente attuabili di miglioramento della sicurezza. Sempre in analogia con quanto attuato nella Regione Veneto, le misure dovranno avere un costante monitoraggio dei risultati raggiunti, finalizzato al continuo miglioramento.

L’obiettivo è quello di arrivare alla redazione di un vero e proprio “Manuale per la sicurezza delle Attività produttive”, non limitato al rischio Covid-19. La proposta prevede che le indicazioni operative siano redatte da un tavolo tecnico di esperti a livello regionale.

L’apporto degli ingegneri può riguardare tutte e 3 le specializzazioni dell’ingegneria, quindi affiancando le specializzazioni dell’ingegneria industriale e dell’ingegneria civile/ambientale alle tematiche innovative dell’ingegneria dell’informazione.

Gli ingegneri del Veneto sono pronti per la fase 2 della sicurezza.

I componenti del Gdl Sicurezza: Guido Cassella coordinatore, Valentina Chignoli, Francesco Ciardo (Ordine di Padova); Michele Gnech, Leila Scarton (Ordine di Belluno); Claudio Pigato (Rovigo); Renato Salvalaggio, Federico Sartor (Treviso); Fabrizio Valdarnini, Luca Chimenton (Venezia); Raffaello Tezzon (Verona)

Guarda il video