Ordine degli Ingegneri di Vicenza: una serata dedicata all’Automobilismo & Automotive

Serata dell’Ingegneria su AUTOMOBILISMO & AUTOMOTIVE, aperta al pubblico, venerdì 7 ottobre 2022 a Vicenza (della serie “Ingegneri fantastici, e dove trovarli”)

Si può raccontare l’ingegneria? 

Si può trasformare un argomento di nicchia in un’occasione di incontro e dialogo?

Si può dedicare una serata alle più avanzate e interessanti frontiere della professione, aprirla alla  cittadinanza e far sentire tutti a proprio agio? 

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Vicenza pensa di sì.

Per questo organizza e apre al pubblico la SERATA DELL’INGEGNERIA di VENERDÌ 7 OTTOBRE 2022, dalle 18.00 alle 20.00, nella sede dell’Ordine a Vicenza, via Luigi Massignan 4/B. 

Interverranno il prof. Giovanni Meneghetti (Docente del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Padova) e la prof.ssa Stefania Bruschi (Direttrice del Dipartimento di Ingegneria  dell’Università degli Studi di Padova). 

Per partecipare all’evento è necessaria l’iscrizione preventiva: 

• per gli iscritti all’Ordine che richiedono i CFP: entro lunedì 3 ottobre 2022 su www.isiformazione.it

• per tutti gli altri: da martedì 4 ottobre a giovedì 6 ottobre 2022 su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-ciclo-di-seminari-le-serate-dellingegneria-420501520367

Presentiamo di seguito i due interventi: 

IL PROGETTO FORMULA SAE ALL’UNIVERSITÀ DI PADOVA, CON IL PROF. GIOVANNI MENEGHETTI (DOCENTE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA)

Proviamo ad immaginare un manipolo di studenti di ingegneria che, tra una lezione ed un esame, si  ritrovano nei meandri del Dipartimento per concepire e progettare vetture da competizione.  Immaginiamo che non si fermino lì e che, tra aule studio e biblioteche, trovino un laboratorio in cui  costruire materialmente quelle vetture e che poi le prendano e le portino in giro per il mondo, a gareggiare  con altre vetture in quello che diventa un circuito automobilistico internazionale. 

E ora immaginiamo che venerdì 7 ottobre 2022 questi studenti, insieme alle loro vetture e al loro prof.  Giovanni Meneghetti, vengano nella sede dell’Ordine degli Ingegneri di Vicenza a raccontarci della  FORMULA SEA. 

Ne abbiamo parlato con il prof. Meneghetti, docente di “Costruzione di Macchine” nel Dipartimento di  Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Padova. 

Progetto Formula SAE: di cosa si tratta? 

PROF. MENEGHETTI – Una competizione automobilistica internazionale riservata alle Università, in cui una  giuria di professionisti e specialisti del settore valuta sia i progetti sia le prove dinamiche in pista. I progetti  vengono giudicati su tre fronti: DESIGN, BUSINESS PLAN PRESENTATION e COST & COST UNDERSTANDING. Le prove in pista comprendono ACCELERATION, SKID PAD su circuito a 8, AUTOCROSS (giro veloce su 1 km), ENDURANCE su 22 km e EFFICIENCY. 

Che caratteristiche deve avere una vettura secondo il regolamento SAE? 

PROF. MENEGHETTI – Si tratta di vetture monoposto a ruote scoperte, realizzate e guidate da studenti  universitari. Esistono due categorie: motore a combustione interna e motorizzazione in esecuzione 100% elettrica. 

Che applicazioni industriali e che evoluzioni di mercato possiamo aspettarci da questa competizione  automobilistica?

PROF. MENEGHETTI – Basta pensare che a Padova la nostra partecipazione al progetto SEA è sponsorizzata da 150 aziende, molto attente e interessate alle soluzioni tecniche che emergono e anche agli studenti che  ci lavorano. 

NUOVI APPROCCI NELLA PRODUZIONE DI COMPONENTI AUTOMOTIVE, CON LA PROF.SSA STEFANIA  BRUSCHI (DIRETTRICE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA)

È un onore speciale, oltre che un’occasione di grande contenuto tecnico-scientifico, riaprire le  SERATE DELL’INGEGNERIA dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Vicenza con la Direttrice  del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova, la prof.ssa Stefania Bruschi. Laureata con lode in Ingegneria dei Materiali, docente di “Manufacturing Technology” e autrice di  oltre 200 pubblicazioni internazionali, la prof.ssa Bruschi dal 2019 è a capo di uno dei quattro  Dipartimenti di Ingegneria dell’Ateneo patavino. 

Venerdì 7 ottobre verrà a parlarci di “NUOVI APPROCCI NELLA PRODUZIONE DI COMPONENTI  AUTOMOTIVE”. Per saperne di più le abbiamo fatto qualche domanda. 

Su quali settori e componenti del variegato comparto automotive porteremo l’attenzione?

PROF.SSA BRUSCHI – Concentreremo l’attenzione sulle nuove tecnologie di produzione di  componenti della scocca delle automobili per consentire una riduzione dei pesi e quindi delle  emissioni. 

Qualche anticipazione di nuovi approcci produttivi? 

PROF.SSA BRUSCHI – Queste nuove tecnologie prevedono l’impiego di processi condotti a  temperatura elevata per deformare lamiere e tubi, nonchè l’uso di processi di stampa 3D per  realizzare le attrezzature necessarie a condurre le lavorazioni a caldo.  In che direzione sta andando l’automotive e più in generale la tecnologia della mobilità? PROF.SSA BRUSCHI – la tecnologia della mobilità (anche elettrica) sta andando sempre più verso  una riduzione dei pesi in modo da limitare al massimo i consumi. 

Qui la locandina dell’evento.