Autore: Federazione

TUTELA DEI LIBERI PROFESSIONISTI: IN CONSIGLIO REGIONALE PRONTI DUE PROGETTI DI LEGGE

Tutelare tanto i liberi professionisti quanto i cittadini privati che si rivolgono a ingegneri, architetti, geologi, geometri, agronomi, agrotecnici, periti industriali e periti agrari. È questa la filosofia alla base dei due progetti di legge presentati in Consiglio regionale del Veneto, depositati rispettivamente dai consiglieri Maurizio Colman (Lega) e Andrea Bassi (Centro destra Veneto – Autonomia e libertà). Due progetti di legge differenti ma con la stessa finalità e gli stessi destinatari (ingegneri, architetti, geologi, geometri, agronomi, agrotecnici, periti industriali e periti agrari, le cosiddette professioni tecniche) che a questo punto verranno unificati.

Ne hanno discusso ieri con i due consiglieri regionali: Pasqualino Boschetto (Presidente della Federazione Ingegneri del Veneto), Mariano Carraro (Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Venezia), Andrea Falsirollo (Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Verona) e Claudio Biancon (Delegato della Federazione degli Architetti del Veneto).

“Con l’abolizione della Tariffa Professionale – spiega il consigliere regionale Colman – troppo spesso negli ultimi anni i compensi non sono stati adeguati alla qualità o alle quantità delle prestazioni offerte. Mancando un tariffario di riferimento, oggettivo e condiviso,i compensi sono diventati aleatori o addirittura simbolici in molti casi. Il progetto di legge da me presentato vuole colmare questo vuoto, introducendo procedure amministrative omogenee per l’attuazione delle norme statali sull’equo compenso per i servizi forniti alla Regione del Veneto, alle Amministrazioni pubbliche e alle società partecipate dalle stesse. La legge prevede che nelle procedure concorsuali per l’affidamento degli incarichi i compensi facciano riferimento al Codice degli appalti e alle leggi statali”.

“La Tutela delle prestazioni professionali per attività svolte per conto di committenti privati- spiega il consigliere regionale Bassi- non è ancora sufficientemente incardinata nel nostro corpo normativo. Molte regioni hanno legiferato o stanno legiferando in tal senso e anche il Veneto con questo mio progetto di legge intende andare nella giusta direzione. E non ultimo, è bene ribadire che la proposta di legge stessa mira anche a combattere l’evasione fiscale.”

“Siamo grati ai consiglieri Colman e Bassi (e a tutti gli altri consiglieri co-firmatari dei due progetti di legge)- afferma Boschetto – di avere affrontato due facce fondamentali della stessa medaglia: la dignità del lavoro professionale e la sicurezza dei cittadini privati”.

Ora il prossimo passo sarà quello di unificare e armonizzare i due progetti di legge, avviando l’iter di esame nelle Commissioni competenti. La speranza è che, partendo l’iniziativa da due consiglieri di schieramenti diversi, uno di maggioranza e uno di opposizione, il percorso possa essere veloce e senza intoppi».

 

Rifiuti da costruzione e demolizione. Prospettive di economia circolare, Padova 27-02-2019

Si terrà il 27 febbraio a Padova l’evento dal titolo “Rifiuti da costruzione e demolizione – Prospettive di Economia Circolare” promosso da Camera di Commercio Venezia Rovigo con il Patrocinio del Comune di Padova e co-organizzato dai partecipanti al Tavolo Tecnico Economia Circolare nelle Infrastrutture: Albo dei Cavatori Veneto – ANCE Veneto – ANPAR – FOIV Federazioni Ordini Ingegneri Veneto – Ordine dei Geologi Regionale del Veneto – ICEA – Ordine degli Ingegneri della Provincia di Padova – Legambiente Veneto – Ordine Interprovinciale dei Chimici dei Fisici del Veneto e Veneto Strade.

Per maggiori dettagli: mailto:ambiente@dl.camcom.it– Tel. 041 786 177.

Sede incontro: Centro Conferenze alla “Stanga”, Piazza Zanellato 21

La partecipazione al convegno è gratuita

E’ necessario effettuare l’iscrizione on line entro il 25 febbraio prossimo.

Scarica la locandina con il programma.

Tre premi di laurea dal Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia

Il Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia promuove un bando per la premiazione di tre tesi di laurea magistrale o di dottorato di ricerca  relative al campo dell’ingegneria, una per ciascun macrosettore (civile ambientale, industriale, dell’informazione), che siano esplicitamente finalizzate ad approfondire aspetti e criticità nei vari ambiti dell’ingegneria relativi al territorio della città metropolitana di Venezia.

Il bando si rivolge agli Ingegneri che abbiano conseguito da non più di 3 anni la laurea magistrale o il dottorato di ricerca presso un’Università italiana, senza limitazioni di età o cittadinanza , i cui studi ricadano nei campi dell’ingegneria civile, industriale e dell’informazione.

Sarà riconosciuto ai vincitori un premio pari a euro 1.500,00 (al lordo delle ritenute fiscali di legge). Potranno essere concessi contestualmente altri riconoscimenti a lavori particolarmente meritevoli.

La domanda di ammissione al presente bando dovrà pervenire entro il 30 aprile 2019 ore 12.00 – tramite consegna a mano o spedizione per posta – presso il Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia (Via Bruno Maderna, 7 int. 29, 30174 Venezia Mestre), aperto al pubblico nei seguenti orari:  dal lunedì al giovedì 9.00-13.00 / 15.00-17.00;  il venerdì 9.00-13.00. È altresì ammessa la consegna della domanda tramite posta elettronica all’indirizzo: segreteria@collegioingegnerivenezia.it.

Non farà fede la data di spedizione, ma quella di ricevimento della domanda.

Scarica il bando completo.

Scarica i moduli per partecipare.

1 febbraio “La salute e la sicurezza degli architetti e degli ingegneri impegnati nei teatri di protezione civile”, Marghera (Ve)

FOAV, FOIV, Ordine Architetti PPC e Ordine Ingegneri di Venezia, hanno organizzato un seminario gratuito rivolto ai professionisti formati AeDES a supporto della gestione tecnica dell’emergenza nelle attività di protezione civile.
Si svolgerà venerdì 1 febbraio 2019 14:00-18:30 presso l’auditorium della Cittadella dell’Edilizia via Banchina dell’Azoto 15, Venezia- Marghera.

Nell’attività di protezione civile, l’apporto del personale delle strutture operative non può prescindere dal mantenimento dell’efficienza degli operatori e dalla preservazione fisica e psichica delle condizioni di salute, sicurezza e benessere degli stessi.
L’obiettivo dell’evento formativo è sensibilizzare il tecnico che offre la propria disponibilità nei teatri di protezione civile rispetto alle situazioni di pericolo che si possono manifestare e ai conseguenti fattori di rischio.
Nello specifico si tenterà di inquadrare il professionista rispetto agli altri operatori del sistema di protezione civile. Saranno forniti rudimenti di autotutela della propria salute e sicurezza in relazione ai diversi scenari di impiego e alle misure di controllo del rischio attuabili.
Da ultimo, saranno affrontati i temi della psicologia dell’emergenza in riferimento alla condotta dell’operatore di protezione civile e alle relazioni con la popolazione coinvolta.

La partecipazione all’incontro è gratuita e riservata in prima istanza ai formati AeDES; i posti ancora liberi saranno disponibili per altri professionisti interessati al tema della protezione civile.
IL SEMINARIO SARÀ VALIDO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE (4 CFP PER INGEGNERI) E COMPORTERÀ 4 ORE DI AGGIORNAMENTO AI SENSI DEL DLGS 81/2008.

ISCRIZIONI
Iscrizione gratuita collegandosi al sito dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia http://www.ordineingegneri.ve.it/ sezione SEMINARI, CORSI E CONVEGNI
Per informazioni contattare la Segreteria della Fondazione Ing. Veneziani al n. 041.5289114.

Scarica locandina

 

15/02/2019 Codice di prevenzione incendi e Fire safety engineering: al via il corso formativo

Si terrà il 15 febbraio a Padova il Convegno gratuito CODICE DI PREVENZIONE INCENDI e il corso di specializzazione FIRE SAFETY ENGINEERING (7 – 29 marzo).

Gli eventi sono in continuità con un percorso di approfondimenti specialistici sul tema della prevenzione incendi iniziato già nel 2017, con il coordinamento scientifico dell’ing. Fabio Dattilo, avviato su iniziativa del gruppo di lavoro sicurezza del CNI. I nuovi eventi formativi, validi per l’aggiornamento dei professionisti antincendio, trattano un argomento, di massima attualità e si propongono di approfondire la tematiche della sicurezza antincendio (Fire Safety Engineering) accrescendo le competenze dei professionisti nell’ambito della previsione dello sviluppo di un incendio, mediante modellazioni che definiscano il contesto, i possibili scenari di incendio e la valutazione del rischio, nonché la valutazione delle conseguenze di un incendio, sulla sicurezza degli occupanti del luogo soggetto ad analisi (esposizione ai prodotti della combustione, visibilità, evacuazione).

La sede sarà presso l’Ordine di Padova, in Piazza Salvemini, attrezzata nel giorno del Convegno per consentire la diretta streaming con gli Ordini provinciali che fossero interessati a far seguire l’evento ai propri iscritti presso la propria sede provinciale. I promotori dell’iniziativa sono l’ing. Marco Di Felice, componente del Gruppo di lavoro “Sicurezza e prevenzione incendi” del CNI e l’ing. Guido Cassella, responsabile del Gruppo di lavoro Prevenzione Incendi dell’Ordine ingegneri di Padova. Sia il Convegno che il corso sono stati ideati in accordo con l’Ing. Fabio Dattilo.

Parteciperanno al Convegno relatori importanti quali il Capo del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco Ing. Fabio Dattilo, l’Ing. Emanuele Gissi,  uno dei massimi esperti dei Vigili del Fuoco sui temi in oggetto e il Prof. Enrico Ronchi della Lund University (Svezia).

La partecipazione al Convegno sarà gratuita e potrà conferire n. 4 CFP e n. 4 crediti formativi per l’aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio. Il corso successivo di 32 ore sarà invece a pagamento e conferirà n. 32 CFP e n. 32 crediti formativi per l’aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio.

Iscrizioni: vedasi locandina

Scarica la locandina 

Veneto in ginocchio: on-line il libro fotografico sul disastro del Veneto – MALTEMPO BELLUNO 2018

È disponibile anche on-line “Veneto in ginocchio”, il dossier fotografico  sulla devastazione provocata dal maltempo che ha colpito il Veneto nei mesi di ottobre e novembre scorsi. Si tratta di una pubblicazione realizzata dalla Regione Veneto,  che contiene le foto più drammatiche dell’evento, tra fiumi tracimati e boschi divelti.
CLICCA PER SCARICARE IL PDF DEL LIBRO

Commemorazione in ricordo dei colleghi scomparsi a Leonessa, 19/12/2018 Padova

Mercoledì’ 19 dicembre 2018 ore 17:00 si terrà un incontro in ricordo dei 40 anni dalla scomparsa dei colleghi dell’Ordine di Padova (Leonessa 16/12/1978).
La Commemorazione si tiene all’interno del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione – DEI Aula Magna A. Lepschy via Gradenigo 6/B – Padova.
L’iniziativa è promossa dal Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale e dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Padova.
Interverranno:
– Magnifico Rettore, Prof. Rosario Rizzuto
– Presidente Ordine Ingegneri Provincia di Padova, Ing. Massimo Coccato
– Direttore DICEA, Prof. Carlo Pellegrino
– Colleghi ed amici dei 7 professionisti scomparsi (Schvarcz Giampaolo, Bottacin Pino, Bandelloni Enzo, Brunetta Giulio, Trapanese Giuseppe, Indri Giovanni, Brunetti Adriano).
 Ingresso libero