Categoria: In evidenza dagli Ordini

Convegno INNOVISIONI- Mobilità urbana: dal motore a scoppio alla tranvia elettrica

Un omaggio a Enrico Zeno Bernardi, ingegnere veronese e inventore del primo motore a scoppio alimentato a benzina
Venerdì 6 ottobre ore 17 – Ordine Ingegneri Verona, Magazzino 1, Via S. Teresa 12

Vero genio della meccanica, Enrico Zeno Bernardi, ingegnere veronese classe 1841, fu precursore dell’automobile con l’invenzione del primo motore a scoppio alimentato a benzina, battezzato “motrice Pia” (1882) dal nome della figlia.
OMAGGIO AL “VISIONARIO” BERNARDI – Anche l’Ordine degli Ingegneri di Verona, nel raccontare quelle Innovisioni che tra passato e futuro hanno rivoluzionato il nostro modo di vivere, intendono ricordarne la figura e il significato storico delle sue invenzioni con un convegno promosso in collaborazione con il Museo Nicolis di Villafranca che custodisce alcuni “pezzi storici” firmati da Bernardi, tra cui proprio la “motrice Pia”.
Coordinato dagli ingegneri Giovanna Ghio e Emanuele Vendramin della Commissione impianti elettrici dell’Ordine l’incontro si svolgerà venerdì 6 ottobre alle ore 17 nella sede degli Ingegneri in via S. Teresa 12.

Sarà Silvia Nicolis, presidente del Museo Nicolis di Villafranca, a rendere omaggio alla figura di Bernardi, sottolineando inoltre l’importanza di mantenere viva sul territorio la memoria di questi maestri e pionieri che con passione e caparbietà hanno scritto pagine fondamentali della storia dell’automobilismo, anche a Verona. Il museo, in particolare, espone il motore a scoppio azionato a benzina realizzato da Bernardi nel 1884 con la relativa documentazione storica.

DAL PRIMO MOTORE ALLA MOBILITA’ DEL FUTURO – Facendo un salto nell’attualità, il convegno andrà poi ad approfondire tematiche importanti legate alla mobilità urbana con uno sguardo sugli scenari di sviluppo della mobilità elettrica in relazione al mercato delle tariffe elettriche. A parlare di “auto elettrificata”, delle tecnologie, del mercato, dell’offerta attuale e degli scenari futuri del settore sarà Moreno Zavagnin, specializzato nel settore automotive; quindi un affondo nel settore in forte sviluppo delle “Biciclette a pedalata assistita “2.0” tra mobilità, turismo e wellness” con Massimiliano Monesi, ingegnere, impegnato nell’ambito della mobilità ciclistica e co-fondatore di BIKE UP, il festival dedicato alla bicicletta a pedalata assistita.

A chiudere un “caso di scuola” sulla “Mobilità pesante elettrica innovativa: il sistema Ginevra di ABB”, affidato a Gianluca Donato, ingegnere e tecnico commerciale di ABB, esperto di motori elettrici e azionamenti, da sempre interessato ad ogni aspetto dell’innovazione e quindi anche alle nuove tecnologie mobilità elettrica “pesante” che ancora non sono una realtà affermata ma rappresentano un prossimo futuro possibile che avanza a piccoli passi.

VERONA IN TRASFORMAZIONE 1920/1960- INAUGURAZIONE MOSTRA

Sabato 23 settembre ore 10 – Magazzino 1, via S. Teresa 12 (VR)

La mostra, che apre sabato 23 settembre alle ore 10.00 con un convegno d’inaugurazione rientra nell’ambito della rassegna culturale Open. Innovisioni e trova collocazione nelle Giornate Europee del Patrimonio.
Realizzata grazie alla fattiva collaborazione dell’associazione AGILE, della sezione veronese di Italia Nostra, del Progetto Musa Antiqua e dell’Associazione culturale La Quarta Luna, l’esposizione gode inoltre del patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Verona. Allestita fino al 31 ottobre ad ingresso libero, sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 18.00.   (altro…)

CONVEGNO OPEN.INNOVISIONI: GIOVANNI ZENATELLO E LA NASCITA DELL’OPERA IN ARENA

Mercoledì 13 settembre ore 16.00 – 19.00 nell’Auditorium Nuovo Montemezzi del Conservatorio Statale di Musica “Evaristo Felice Dall’Abaco” di Verona.
Riprende dal 13 settembre prossimo il ricco programma culturale del calendario eventi di Open. Ingegneri aperti alla città, la rassegna culturale promossa dall’Ordine degli Ingegneri di Verona che per l’edizione 2017 ha scelto il titolo “INNOVISIONI. Idee e progetti del tutto nuovi” a fare da filo conduttore ai sedici incontri annuali che rilanciano temi multidisciplinari scaturiti dalle specifiche competenze delle Commissioni dell’Ordine. Da settembre a novembre saranno ben otto gli appuntamenti in agenda. Un percorso che ritorna a guardare all’Innovazione senza dimenticare l’insegnamento dei Maestri del passato. (altro…)